Grenoble [Francia] : Foto della microspia trovata in uno squat [it]

Nell’agosto 2018, dopo una perquisizione, ufficialmente motivata dalla ricerca di “stupefacenti”, le persone che abitano nello squat Awanhee a Grenoble hanno trovato una microspia nella sala comune.

Alcuni giorni dopo la perquisizione, infatti, si scopre che all’interno di una ciabatta multipresa che si trova nel bel mezzo della stanza, e su cui gli sbirri hanno pure attaccato con lo scotch un volantino del luogo, c’è una microspia. Questa è composta da un circuito stampato, da una batteria e (a quanto si vede sulle foto) da almeno un microfono.

...

Cile: Incendiato furgone della compagnia telefonica [it]

Sin dagli albori della civiltà, la tecnologia è stata un altro strumento di quelli al potere per dominare. Negli ultimi decenni le telecomunicazioni hanno acquistato un ruolo importante nell’imposizione del progresso nei vari territori del pianeta.

Tra le più grandi multinazionali di telecomunicazioni si trova la Telefónica, l’azienda spagnola che concentra le proprie attività in Europa e in America Latina.

L’installazione di infrastrutture necessarie per questa brutale e orribile attività, come antenne, ripetitori, fibra ottica, tra molte altre, è sostenuta e si arricchisce alle spese della devastazione di territori e di esseri che li abitano. Inoltre, la Telefónica dispone di centri di ricerca per lo sviluppo di tecnologie di controllo, dotando di strumenti la polizia per perseguitare quelli che si ribellano contro il potere e il dominio.

...

Telefoni, Facebook, Instagram, Snapchat... strumenti preziosi per gli sbirri e la giustizia [it]

Avere un telefono alla manifestazione pare una cosa pratica, per ritrovare i compagni, avere delle informazioni... Però, i telefoni sono localizzabili costantemente e permettono agli sbirri di sapere dove ti trovi in ogni istante. Le chiamate possono essere ascoltate, gli SMS letti, tutto ciò che viene detto sulle reti sociali può essere trovato, i telefoni possono essere utilizzati come per microfoni anche quando non chiamiamo, le telecamere degli smartphone possono essere attivate a distanza...

...

Italia: Attaccato Istituto Italiano di Tecnologia (24/12/2018) [it]

Alle prime ore del 24 Dicembre abbiamo attaccato l’Istituto italiano di tecnologia (Iit).
La vigilanza H24 alla receptions e la sicurezza privata in macchina non sono stati un buon deterrente; eravamo decisi ad attaccarvi e lo abbiamo fatto!

La Iit è il fiore all’occhiello dello stato italiano è una fondazione per lo sviluppo tecnologico e delle politiche nazionali a favore della scienza e della tecnologia. Lavora al potenziamento dei mercati e delle politiche di saccheggio e devastazione ogni giorno commesse dal capitale e dai governi.

...

E’ uscito il libro “Guerra alla natura. Riflessioni sugli ultimi sviluppi delle manipolazioni genetiche in campo agricolo e zootecnico” (Ed. Monte Bove) [it]

E’ disponibile il libro “Guerra alla natura. Riflessioni sugli ultimi sviluppi delle manipolazioni genetiche in campo agricolo e zootecnico”

Edizioni Monte Bove – dicembre 2018
172 pagine.
Prezzo di copertina: 5 euro – Da 5 copie 4 euro

Contatto per richiedere copie: edizionimontebove[at]riseup.net
Contatto per presentazioni: guerra-alla-natura[at]riseup.net


Con questo libro ci piacerebbe riportare l’attenzione sul tema delle biotecnologie, e in particolare sugli sviluppi che queste hanno attraversato negli ultimi anni, nel silenzio quasi generalizzato.Sembrano lontani i tempi delle contestazioni agli OGM, eppure questi non sono affatto scomparsi dalla scena e continuano ad essere prodotti e sperimentati nei laboratori di ricerca, con tecniche sempre più sofisticate e foriere di nuovi scenari inquietanti.

...

Basilea [Svizzera]: Ritorno di fiamma per i profittatori di guerra e di prigioni (16/12/2018) [it]

Avvento, Avvento, due veicoli in fiamme!

Attraversa le epoche come un filo nero, la violenza insurrezionale, contro il dominio di tutti i colori e di tutte le tendenze.
Malgrado tutti i tentativi di integrazione, di tutte le repressioni, di tutti gli sconforti e disorientamenti apparenti, la passione della libertà continua ad ardere tuttora.

Nella notte tra sabato e domenica 16 dicembre, queste fiamme si sono propagate a due veicoli. Da una parte un veicolo della Siemens. Nel corso di tutta la sua storia – dalla sua partecipazione attiva al nazional-socialismo alla produzione di materiale bellico e di controllo, e fino allo sviluppo di tecnologie dette “intelligenti” – è sempre stata nel mirino degli insorti. Il progresso tecnologico è tutto tranne che un processo neutro, rappresenta piuttosto la prossima fase della storia dell’espropriazione capitalista.
Dall’altra parte un furgone del costruttore Implenia, che si arricchisce con la costruzione di carceri, di campi e di templi di repressione.

...

Foix [Francia]: A volte, di notte (06/12/2018) [it]

ACAB

Dopo Grenoble, Crest, Limoges, Paris, Besançon… Foix.
Nella notte del 6 dicembre, tre siti di ENEDIS [branca di Electricité de France che è proprietaria e gestisce la reta di distribuzione elettrica, ndt] sono stati dati a fuoco.

In solitudine, ascoltiamo la notte, ammantati come essa, soprabiti neri dietro gli occhi che scintillano.
La sua oscurità ci avvolge fino al luogo del reato.
Un accendino in tasca.
Bottiglie di benzina in spalla.
Dei corpi pronti per il gioco del caos.

Il gioco dura qualche centinaio di secondi nel corso dei quali ci godiamo l’attacco contro questo mondo.
Compiuti i misfatti, ci affrettiamo di tornare nelle braccia delle notte.
Ci concediamo uno sguardo indietro.
E ridiamo in silenzio.

...

Invito a contribuire: dispositivi di sorveglianza nascosti dalla polizia nei nostri luoghi di vita [it]

Gli Stati, nel loro ruolo di repressione di individui e gruppi che praticano attività sovversive, impiegano un certo numero di strumenti, per sorvegliare questi individui e gruppi. Sembra che una parte di questa sorveglianza passi attraverso il nascondere dei dispositivi di sorveglianza negli spazi di vita.

I dispositivi in questione sono vari: microfoni, telecamere, apparecchi di geolocalizzazione. Possono essere presi di mira tutti gli spazi che attraversiamo: edifici, veicoli, spazi pubblici. Tali pratiche sono a volte legali, realizzate per esempio su mandato di un giudice per le indagini preliminari, a volte no, realizzate dai servizi d’intelligence al di fuori di un quadro legale.

...

“Des oreilles et des yeux” — Call to contributions [en]

Call for contributions: surveillance devices hidden by cops in the spaces we live in

The States, according to their role of repression of individuals and groups doing subversive actions, put in place ways of keeping those individuals and groups under surveillance. It seems that some of this surveillance is done through the hiding of surveillance devices in the spaces we live in.

These devices take different forms : microphones, cameras, geolocation devices. Targeted spaces can be all the spaces we go through : buildings, vehicles, public space. These practices are sometimes legal, authorized by a judge for example, and sometimes not, done illegally by intelligence agencies.

...

Villeparisis (Seine-et-Marne) [Francia]: Fuoco alla rete (12/11/2018) [it]

La notte dall’11 a 12 novembre, nei dintorni di Villeparisis, abbiamo incendiato un ripetitore Orange/SNCF [Orange è l’erede di France Télécom, la SNCF è la Trenitalia francese, NdT].

Mentre in quella data veniva festeggiato cerimoniosamente l’armistizio [della Prima guerra mondiale, NdT], noi abbiamo voluto portare un contributo alla sola guerra che valga la pena combattere: quella contro il dominio.

A fianco di quelli che lottano contro la pace sociale.

Dei disertori


(tradotto da guerresociale)

Cambio indirizzo blog e posta di Contratodanocividad [it]

c-i-cambio-indirizzo-blog-e-posta-di-contratodanoc-1.jpg

D’ora in poi l’indirizzo del blog sarà il seguente: contratodanocividad.espivblogs.net
continuando con la difusione di idee e azioni contro il sistema tecno-industriale.

Il nuovo indirizzo di posta sarà: contratodanocividad@riseup.net
al quale potete mandare tutti i tipi di informazione critica contro il sistema tecno-industriale e il suo mondo.

Roma [Italia]: Attaccato ripetitore (09/2018) [it]

In una sera di settembre ci siamo mossi per attaccare col fuoco un ripetitore telefonico. avevamo negli occhi e nel cuore la rabbia per la morte di una persona alla foresta di Hambach, durante la resistenza allo sgombero della polizia. le infrastrutture delle telecomunicazioni sono oggi uno dei perni del moderno dominio tecnologico, funzionali al funzionamento di altri dispositivi e strutture tecnologiche facenti parte anch’essi di una rete complessa, in cui ogni elemento è dipendente dall’altro. l’essenza autoritaria del sistema è espressa chiaramente da questa interdipendenza tecnologica. nonostante la tendenza oggi sia di creare sistemi sempre più autonomi, è ancora possibile colpirne un elemento mettendo fuori uso l’intera rete con un effetto a cascata.

...

How to start evacuation [it]

When the police evacuate some space because it is looking for an explosive, it stops or blocks the function of this place.

We can use it as a tactic in resistance. Like sabotage. Like support for the strike. Like blocking the circulation of capital. Like an escalation of an attack against oppressors.

The police are going to the place of the reported explosion a few minutes after they read the e-mail message. Evacuation takes tens of minutes or even several hours.

This manual works. It is used in practice for several years. No one was arrested or convicted. It is safe and effective.

...

Francia: Kairos n°7 – versione in lingua italiana [it]

Traduzione del foglio anarchico francese Kairos n° 7


Diffondere la nostra rabbia, sempre
Un’estate in inferno

La lunga estate del 2017 è stata scottante. Enedis, filiale di Energie de France incaricata della gestione della rete elettrica, è stata particolarmente toccata. Il 18 maggio, per “festeggiare” l’anniversario della macchina degli sbirri incendiata in Quai de Valmy [a Parigi; NdT], un furgoncino di questa società si infiamma a Rennes. Poi, una dozzina di loro veicoli brucia il 30 maggio a Grenoble. Come una strizzatina d’occhio a questa azione, “ai primi di giugno, da qualche parte in Francia” altri tre furgoni di Enedis bruciano. L’11 giugno è a Crest (nel dipartimento della Drôme) che un locale di questa impresa viene dato alle fiamme. A Bagnolet (Seine-Saint-Denis), un furgoncino di un’azienda associata a Enedis nella posa dei contatori elettrici connessi Linky è in preda al fuoco il 2 luglio. Diverse macchine finiscono in cenere il 17 agosto, su un altro parcheggio di Enedis, a Bar-le-Duc (Meuse).

...

Italia: Contro l’occhio del potere [it]

Da quel pezzo di terra chiamato Italia, nella regione chiamata Romagna.
Era una notte di luna piena, o forse una notte nera come il corvo, o forse erano tutte quelle notti che...

Scegli di viverti la città non più come una garrota di cemento e percorsi obbligati ma nel tentativo di decidere tu, sceglierti la strada, scavalcare ostacoli; giocare a nascondino con tutti gli agenti del controllo, umani o macchine (che poi si assomigliano e coincidono sempre di più) e attaccare questo presente che ci dà tanta rabbia e altrettanti obiettivi.

...

RadioAzione[Italia]
Italy : A few clarifications concerning a Key-logger installed in my computer [en]

Recently, as I was reading the report on the hearings of the trial that we are facing following the Turin investigation “Scripta Manent”, staged by prosecutor Roberto Sparagna, I noticed an explanation regarding the keylogger (or Agent Elena, as the miserable Naples ROS called it).

A text that appears in some sites says that a keylogger was allegedly used to intercept off-line comments during RadioAzione live recordings. That would be nice, but unfortunately the reality is different.

The keylogger was a proper bug, sent to my PC via internet through a virus, and it was capable of intercepting everything around my computer. It was sufficient for the computer to be connected to the internet and the miserable ones were able to hear all audio nearby (no video because the webcam has always been blocked out).
So, because I have my PC in my bedroom they listened not only to radio off-line comments but even more… everything in fact!
Moreover it was used to create screenshot sequences of my desktop while I was writing texts or translating those of other comrades, which were subsequently published in the RadioAzione website. All this for six years in a row, in spite of the fact that I formatted my PC on a number of occasions.

...

RadioAzione[Italia]
Alcune precisazioni riguardo al Key-logger installato sul mio computer [it]

Nei giorni scorsi leggendo il resoconto delle udienze del processo che stiamo affrontando per l’inchiesta torinese “Scripta Manent”, messa in scena dal pm Roberto Sparagna, ho notato una spiegazione riguardo al keylogger (o Agente Elena come lo chiamavano i miserabili del R.O.S. di Napoli).

Nel testo apparso su alcuni siti si dice che il keylogger sarebbe servito per rilevare i commenti fuori onda delle dirette radio di RadioAzione.
Sarebbe stato bello così, ma purtroppo la realtà è un’altra.

Il keylogger era una vera e propria microspia, inviata tramite rete sotto forma di virus al mio PC, capace di rilevare tutto quello che si trovava nelle vicinanze del computer.
Bastava che il PC fosse collegato alla rete internet e i miserabili ascoltavano tutto l’audio dell’ambiente (il video no, perché la webcam è sempre stata tappata).
Quindi, avendo il PC in camera da letto non hanno ascoltato solo i commenti fuori onda della radio ma anche altro... anzi tutto!
Inoltre, è stata utilizzata per fare sequenze di screenshot del mio desktop mentre scrivevo testi o traducevo quelli di altri compagni, che venivano poi pubblicati sul sito di RadioAzione.
Tutto ciò per sei anni consecutivi, nonostante abbia formattato il PC varie volte.

...

Dipartimento del Tarn [Francia]: Sabotaggio di una pala eolica, atto 3 – la Montagne Noire [it]

incendio
Sabotaggio di un’eolica, atto 3
La Montage Noire

Immagino malizioso lo stupore di una escursionista o di un cacciatore che, alle prime luci del giorno, scoprirà lo spettacolo di un palo pallido senza pala. È che il sentiero della Grand Randonnée n. 7 passa di qua, per la più grande gioia, dicono gli investitori, di questo tipo particolare di persona alienata che chiamiamo turista. Non ho dubbi che, davanti ad un aerogeneratore, quest’ultimo tiri fuori il suo Smartphone per fotografare la macchina, senza occuparsi della fauna, per poi condividerla, grazie 4G!, con i suoi falsi amici connessi.

...

Izenave (Ain) [Francia]: L’eolico, la guerra e la pace (03/08/2018) [it]

Nelle prime ore della notte del 3 agosto, nel nord Bugey, alcuni nottambuli s’avventurano su un crinale un tempo coronato dalle cime degli alberi, oggi dominato dalle macchine dell’industria eolica. È per esse che i ribelli sono usciti stanotte, per distruggerne una, o magari due. Si danno da fare e presto si ritirano nei boschi. Alle loro spalle, a circa 100 metri al di sopra del suolo, le fiamme cominciano a consumare la struttura con un crepitio metallico.

Il Bugey è già tristemente celebre per la sua centrale elettronucleare. Ahinoi, le infrastrutture dell’atomo non hanno l’esclusiva nella distruzione di queste contrade trasformate in risorse, preliminare della energia-merce. Qui la foresta è lacerata da linee elettriche e da strade sterrate, devastata da città e villaggi, con le loro segherie, cave, stazioni sciistiche… e ora col loro parco eolico.

...

Saint-Nabord [Francia]: Morte allo Stato e ai suoi rifiuti (23/07/2018) [it]

«Morte allo Stato e ai suoi rifiuti», seguito da una A cerchiata.

È la scritta ritrovata a Saint-Nabord, nel dipartimento dei Vosges (est della Francia). A fianco, quattro automezzi carbonizzati. Al primo mattino di lunedì 23 luglio dei/le compagni/e hanno infatti incendiato quattro camion (a quanto pare dei mezzi speciali, costruiti apposta) sul sito della società Boiron.

Boiron è specializzata nella costruzione di reti elettriche e di telecomunicazione. Insomma, un attore locale del sistema di distribuzione d’energia elettrica, che in Francia è al 77% di origine nucleare.

...

«La Natura, c’est moi» [it]

Nulla di cui preoccuparsi

Nella sua storia l’umanità non si è mai trovata impreparata come oggi. In poco più di una generazione il nostro concetto di vita e il significato dell’esistenza saranno radicalmente modificati. Di fronte ai nostri occhi si estende un paesaggio ancora sconosciuto i cui contorni stanno per prendere forma nelle centinaia di laboratori di biotecnologia delle università, delle agenzie governative e delle industrie di tutto il mondo. Se il XX secolo è stato caratterizzato dalle scoperte della fisica e della chimica, il XXI sarà infatti profondamente condizionato dalle cosiddette «scienze della vita».

...

Marsiglia [Francia]: Incendiato veicolo della Engie (07/2018) [it]

Inizio luglio, viale Hilarion Boeuf, a Marsiglia, è stata incendiato un veicolo della Engie.
Inéo (sussidiaria della Engie) è stata scelta per la realizzazione di una piattaforma big data[1] a marsiglia.
alla prossima...

minimalista

[1] Big data [ndt.]

Saint-Rémy-lès-Chevreuse (Yvelines) [Francia]: Incendiato ripetitore (05/07/2018) [it]

Ssssh. Non dite a nessuno che all’alba di giovedì 5 luglio, alcune ore prima dei quarti di finale del Campionato mondiale di calcio, abbiamo messo fuori uso un centro trasmittente TV tra Saint-Rémy e Chevreuse, in Yvelines, dipartimento pilota di tutto il digitale.

Non dite che “il problema tecnico” in verità è stato un incendio doloso, che ha distrutto i suoi cavi di trasmissione, oscurando completamente fino ad oggi nella zona sia le televisione, che l’internet e i tre operatori di telefonia mobile (Free, Sfr, Bouygues).

...

Marsanne (Drôme) [Francia]: Attaccate turbine eoliche (01/06/2018) [it]

La prima notte di giugno, nel comune di Marsanne, diparlimento Drôme, sono state attaccate col fuoco due turbine eoliche industriali, una cabina delle quali è stata completamente distrutta dalle fiamme.

Abbiamo proceduto così:
– avvicinamento fino al luogo
– rottura della serratura d’entrata
– apertura delle centraline elettriche
– salita tramite la scala verticale della pala
– apertura delle centraline elettriche
– posizionamento dei congegni incendiari (bottiglia di plastica, fil di ferro, diavolina)
– accensione (accendino), discesa
– inzuppamento delle strumentazioni elettriche e delle materie plastiche con l’aiuto di un bidone di 5 litri (miscela olio/benzina)
– fuoriuscita sulla soglia, accensione (accendino)
– rientro in luogo sicuro

...

Montreuil [Francia]: Fuoco a Enedys (26/03/2018) [it]

Società nuclearizzata, scorie radioattive nell’aria, nell’acqua e nella terra. Società di controllo, microspie intelligenti nelle case, tutto connesso, misurato, sorvegliato.

Voglia di rivolta, voglia di distruzione, voglia di libertà. Nella notte tra il 25 e il 26 marzo abbiamo incendiato un veicolo della Enedis [gestore della rete di ditribuzione elettrica francese, filiale di Électricité de France, n.d.t.] per linky [contatore elettrico “intelligente” e connesso in permanenza, che permette al fornitore di conoscere in tempo reale il consumo elettrico di un abbonato, n.d.t.] , in rue de Paris, a Montreuil.

...