Barcelona [Spagna]: Solidarietà incendiaria (30/11/2018) [it]

Nella notte del 30 novembre, alle ore 2.00, mentre il quartiere di Sant Andreu (Barcelona) era in festa e le pattuglie giravano, un bancomat della Deutsche Bank è stato allegramente bruciato.
Una scritta, “prigionieri di guerra”.
Un’azione individuale.
Conseguenza coerente al mio orientamento anarchico.
Che le fiamme illuminino, anche solo con un semplice sorriso, le notti dei miei compagni.
Ai prigionieri di guerra della penisola iberica. Avanti, compagni!
Agli italiani perseguitati per le operazioni panico e scripta manent.
A Paska, compagno in sciopero della fame dal 5 novembre. Forza compagno!
Ad Anahi, in coma per un attacco in argentina. Resisti, compagna!
A Hugo e Marcos, ribelli e vendicatori. Avanti!
A Juan Aliste. Irriducibile!
Ai guerriglieri greci e cileni.
A Lisa, ti attendo con un sorriso complice.
A tutti gli individui coerenti e conseguenti. Continuiamo a lottare!
Ai compas di Madrid.
Che brucino a migliaia di bancomat!

Madrid [Spagna]: A martellate contro i bancomat – Solidarietà anarchica (8-12/11/2018) [it]

Tra l’8 e il 12 novembre sono stati distrutti a martellate gli schermi di più di venti bancomat nel quartiere di Carabanchel, in solidarietà con i due giovani anarchici arrestati a Madrid.


Spagna: Attaccata agenzia immobiliare – Guerra alla speculazione capitalista (17/10/2018) [it]

Comunichiamo, con un certo ritardo, che lo scorso 17 ottobre è stato realizzato un attacco contro un’agenzia immobiliare nel quartiere di Carabanchel, spaccando a colpi di martello le sue vetrate, lasciando una scritta che diceva “guerra alla speculazione capitalista”. Attualmente, vari quartieri di Madrid si trovano sotto minaccia da diversi processi di speculazione, nel contesto di progetti dello Stato e del capitalismo di trasformazione costante della città come elemento essenziale di questo mondo di sfruttamento e miseria. Come risultato di questo progetto, gli sfruttati che vivono in questi quartieri sono sottoposti all’aumento della presenza di grandi multinazionali, all’invasione delle lobby di gioco, ai controlli della polizia, al rincaro degli affitti e ad una continua persecuzione di spazi occupati: le aziende immobiliari giocano un ruolo principale in questo processo, perciò è importante segnalarle come nemiche. formule di attacco sono molte e varie.

...

Madrid [Spagna]: Incendiato bancomat [it]

Venerdì notte: mentre la maggior parte di cittadini riposava o celebrava in forma di noia e ozio ripetitivo l’alienazione sistematica della propria settimana salariale, un bancomat è bruciato a Carabanchel, illuminando per alcuni istanti l’apparente pace e tranquillità della notte di Madrid.

Non utilizzeremo lo spazio di questo testo per descrivere le molteplici miserie di questo sistema, né elencheremo i suoi responsabili. Abbiamo deciso di farlo, in questo caso col fuoco, in un’altra maniera.

...

Madrid [Spagna]: Attacco “simbolico” contro bancomat (10/11/2018) [it]

Il sabato scorso, 10 novembre, abbiamo distrutto fino a farli diventare inutilizzabili 7 schermi di bancomat e 2 di parchimetri nelle zone di Embajadores y Chamberí (Madrid).

Non sappiamo se il danno economico che abbiamo causato sia elevato, e neanche ci importa. Sicuramente il piacer c’è stato. Distruggere i simboli del Capitale è semplice: oggetti contundenti si trovano ad ogni angolo... E obiettivi non mancano, immaginazione.

Reinventa il tuo ozio, reinventa le banche!

Viva l’anarchia!!

Madrid [Spagna]: Sabotati bancomat in solidarietà con i compagni detenuti (12/11/2018) [it]

Nella notte tra l’11 e il 12 novembre 20 bancomat sono stati sabotati con martelli nella zona nord di Madrid. Che si moltiplichi l’azione anarchica per ogni colpo di Stato. Che la solidarietà si più delle parole.

Un saluto alle persone colpite dalla repressione lo scorso 29 ottobre per altri attacchi contro le istituzioni bancarie. Forza e affetto alla nostra compagna Lisa, detenuta dallo Stato tedesco per la rapina di una banca ad Aquisgrana.

Per l’anarchia.



Spagna: Sull’arresto di due anarchici, il 29 ottobre a Madrid [it]

Lunedì scorso, 29 ottobre, la Brigada de Información si è recata in casa di due anarchici a Madrid per arrestarli. Sono accusati di reato di danneggiamento, causatio dall’incendio di un bancomat della Bankia nel quartiere di Vallekas, durante la settimana di azione per la riccorrenza della detenzione di compagna Lisa, che attualmente si trova prigioniera dello Stato tedesco, condannata a 7 anni, per rapina in banca.

Non è la prima né l’ultima volta che lo Stato reprime qualsiasi traccia di azione diretta anarchica. E’ da un po’ di tempo che lo Stato sta potenziando il suo apparato repressivo, ne sono la prova la proliferazione di videosorveglianza (come in questo caso), il prelievo del DNA, il coordinamento con gli altri corpi di polizia a livello europeo (come nel caso di Lisa o dei perseguitati di G20, con l’ultimo episodio nello Stato spagnolo lo scorso 10 ottobre, con perquisizioni dei compagni a Palencia e a Madrid).

...

Spagna: Attaccate agenzie immobiliari in solidarietà con gli spazi occupati [it]

Giovedì 27 settembre, le finestre dell’agenzia immobiliare a Vallekas sono state distrutte. L’agenzia è stata anche coperta di vernice.

Questa azione vuole incoraggiare i compagni dei Centri Sociali Occupati Gatonera (Carabanchel-Madrid) e Ka La Trava (Gràcia-Barcelona), come pure le persone che lottano in difesa degli spazi occupati, come strumento rivoluzionario.

I quartieri sono stati trasformati dalla speculazione capitalista, la gentrificazione è un serrare di viti in un processo ciclico che colpisce tutte le città del mondo. Le agenzie immobiliari e altre società capitaliste, come banche e speculatori, ne sono i responsabili. Propaghiamo l’attacco contro di loro e costruiamo ponti basati sulla solidarietà e l’attacco.

...

Spagna: Sei anarchici arrestati a Murcia [it]

Sei anarchici sono stati arrestati a Murcia dalla Polizia Nazionale Spagnola, che li accusa di essere responsabili di vari attacchi esplosivi e incendiari contro le infrastrutture, inclusi i piloni. I sei anarchici, dell’età tra 21 e 27 anni, sono accusati di possesso, deposito e commercio illecito di esplosivi, e danno alle proprietà. Questo operazione avviene dopo un arresto e perquisizione avvenuti nel giugno di quest’anno nella città di Molina de Segura (regione di Murcia), quando un giovane anarchico è stato arrestato e materiale esplosivo sequestrato. Trenta azioni simili per dispositivo e bersagli sono avvenuti a Murcia. I sei anarchici arrestati sono accusati di nove ultimi attacchi.

Germania: Lisa in procinto di essere estradata in Spagna [it]

Il primo sabato dopo l’estradizione della compagna, presidio davanti a Wad Ras. Restate sintonizzati per le nuove informazioni che potrebbero arrivare!

g-l-germania-lisa-in-procinto-di-essere-estradata-1.jpg

Madrid [Spagna]: Sabotati bancomat nell’ambito della Settimana internazionale di solidarietà con i detenuti anarchici (23-30/08/2018) [it]

Durante la Settimana Internazionale in Solidarietà con i Detenuti Anarchici è stata sabotata oltre una dozzina di bancomat in diversi quartieri di Madrid. Gli strumenti per questo tipo di sabotaggio sono facili e semplici: martelli e bombolette.

Consideriamo la solidarietà come continuazione della lotta che ha portato i nostri compagni nelle carceri dello Stato. La solidarietà anarchica è molto più della mera parola o del lavoro di assistenza ai detenuti. Questa solidarietà si materializza nell’attacco alle strutture del capitalismo e dello Stato, e cerca di intensificare il conflitto attraverso l’azione diretta. Abbasso i muri delle prigioni. Viva l’anarchia

...

“Rendirse Jamás” Recopilación de declaraciones y cartas de anarquistas prisionerxs de la guerra social [it]

Download: PDF

Contenuto:
- Dichiarazione di Alfredo Cospito
- Scritto di Lisa, anarchica detenuta per rapina ad Aquisgrana
- Dichiarazione di Nikos Romanos. Detenuto anarchico
- Dichiarazione politica di Panagiotis Argyrou al processo per tentativo di fuga delle CCF
- Discorso davanti al giudice per i fatti del 29-M
- Lettera di Cedar sulle accuse di cospirazione, il carcere di Baton e la solidarietà

Alcune parole d’introduzione...
Questa raccolta che tieni tra le tue mani nasce nella Settimana di Solidarietà Internazionale con gli Anarchici Detenuti. Abbiamo deciso di raccogliere le dichiarazioni dei compagni di fronte ai giudici che pretendevano di imporre punizioni, o lettere di riflessione dentro questi muri. Le loro parole affilate tagliano con determinazione, mantenendo la fermezza davanti la forza morale della legge e dei suoi lacchè. Questo punto di non ritorno che caratterizza gli anarchici, dove cedere significa smettere di vivere, si trasmette non solo con le azioni per le quali sono stati incarcerati fisicamente, ma anche attraverso la loro attitudine comabattiva contro le persone che esercitano il potere sui loro corpi in quei momenti.

...

Spagna: Attacco in risposta ai recenti mandati europei per il G20 di Amburgo (21/06/2018) [it]

Nelle prime ore del mattino del 20-21 giugno, l’ufficio del Banco Santander a Ciudad Universitaria è stato incendiato. Non abbiamo bisogno di un vertice finanziario internazionale per odiare e attaccare il capitalismo e le sue strutture. Con questa azione vogliamo inviare tutta la nostra forza e solidarietà alle persone che subiscono la repressione per aver lottato contro il G20 di Amburgo. La guerra è ovunque. Per l’anarchia.

(trad. e pubb. da RoundRobin)

Galizia [Spagna]: I valore del vetro [it]

Alcuni poveri vetri sono andati in frantumi. Pare che abbiano sofferto molto, a giudicare dall’orrore suscitato tra politici benpensanti e cittadini rispettabili. Devono aver passato veramente un brutto momento quando dei spietati delinquenti hanno deciso di colpirli brutalmente, avvolti nel buio della notte. Non come gli occupanti ai quali hanno aperto la testa a manganellate, questo è molto più normale e non è spietato. Tutti sanno che le manganellate ai punkabbestia sono uno dei gesti più rispettabili in uno Stato di diritto... ma i poveri vetri, loro sì che hanno dovuto sopportare sofferenze inenarrabili nel loro doloroso martirio. E tutti sanno anche che il nostro sistema democratico si basa molto di più su vetrine che su teste spaccate della marmaglia dissidente.

...

Galizia [Spagna]: Custodia cautelare per uno degli arrestati per lo sgombero di Insumisa [it]

Nota di ContraMadriz: estraiamo le seguente informazione da diverse notizie apparse sui siti di controinformazione. L’attacco contro le occupazioni continua, questa volta con il bastone, invece della carota di negoziazione. Ricordiamo che viviamo momenti di conflitto e di lotta in difesa dell’occupazione come arma rivoluzionaria, come ben ci ricordano diverse mail ricevute in merito al mese di maggio in difesa dell’occupazione, tra molti altri indicatori. Per leggere clicca qui, qui, qui e qui.

...

Madrid [Spagna]: Attacchi contro le immobiliari in difesa dell’occupazione nella fine di maggio [it]

Il mese di maggio si è concluso con attacchi contro diverse società immobiliari in diversi quartieri di Madrid. L’obiettivo è quello di colpire queste entità capitaliste che fanno parte del tessuto speculativo del capitalismo e dello Stato. Negli ultimi tempi abbiamo assistito a una duplice strategia di disattivazione e recupero della occupazione da parte del sistema: rafforzamento delle leggi che perseguono le occupazioni e aumento degli sfratti e, in parallelo, la ricerca della resa attraverso la negoziazione e l’eventuale legalizzazione di spazi. Questi tentativi di recupero sono intesi a indebolire l’azione diretta e la messa in discussione della proprietà privata, le basi su cui si radica l’occupazione come arma di lotta e attacco alle logiche di potenza.

...

Spagna: Presentazione dell’opuscolo “Hasta que Todes Seamos Libres”, in lingua spagnola [it]

I compagni organizzatori dell’Incontro di Distributori ed Editori Anticommerciali di Palencia hanno realizzato un’altro anno tra la fine di marzo e gli inizi di aprile, inviando per mail l’audio di una chiacchierata svolta durante questa iniziativa, in cui è stato anche presentato, da parte dell’autore, l’opuscolo “Hasta que Todes Seamos Libres: Una Mirada Crítica Antiautoritaria a los Vicios de la Lucha Contra el Especismo”, scritto e pubblicato dal collettivo di edizioni e distribuzioni Distribuidora Anarquista Polaris (Galizia), e che affronta varie cause e conseguenze di mancate chiare posizioni politiche, come pure di approcci radicali nella gran parte di ciò che è conosciuto come “movimento animalista” o “per i diritti degli animali”. La pubblicazione può essere letta online/scaricata cliccando qui (e qui per la copertina).

Operazione repressiva europea a partire dai disordini durante il G20 di Amburgo – Aggiornamento [it]

Il 29 maggio, alle 6 di mattina, è stata lanciata un’operazione repressiva a livello internazionale, orchestrata dal gruppo di polizia investigativa tedesca “Schwarzer Block” (Blocco Nero). Questa operazione ha già ottenuto risultati in Francia, Svizzera, Italia e Spagna.

Visto che la polizia tedesca ha perso il controllo nella sua più grande e più militarizzata operazione del secolo – Visto che abbiamo preso le strade durante le proteste contro il G20 ad Amburgo la scorsa estate, dimostrando allo Stato che non ci può controllare completamente, neanche con la forza – Lo Stato tedesco sta cercando persone per incolpare e punire, persone con le quali rappresentare la rivolta di G20 e la sua conseguente repressione.

...

Madrid [Spagna]: Operazione repressiva europea a partire dai disordini durante il G20 di Amburgo [it]

Nota di ContraMadriz: in attesa di più informazioni, riportiamo l’articolo seguente dalla stampa borghese. In questo si dice che si tratta di un’operazione diretta dalla polizia tedesca in Francia, Italia, Svizzera e Spagna, con il coordinamento delle forze poliziesche locali. In Spagna si è saputo di tre perquisizioni, due a Carabanchel e un’altra in Calle Bravo Murillo (Madrid). L’obiettivo è quello di arrestare persone implicate durante le proteste contro il G20 ad Amburgo, identificate in immagini e fotografie. Non dimentichiamo che la polizia tedesca aveva creato una pagina web con foto di attivisti durante gli scontri e le proteste.

...

Madrid [Spagna]: Distrutto veicolo di un’agenzia immobiliare (07/05/2018) [it]

All’alba del 7 maggio è stata distrutta una macchina dell’agenzia immobiliare “Don Piso” nel quartiere di Vallekas. Vallekas, come tanti altri quartieri di Madrid, subisce le conseguenze dei processi di gentrificazione che lo Stato e il capitalismo attuano nelle grandi città. La speculazione capitalista trasforma i quartieri in grandi centri commerciali pacificati, completamente sommersi dal controllo sociale, dove la logica di consumo e sfruttamento rimane l’unica forma possibile di rapporto. I responsabili possiedono nome e cognome: partiti politici, amministrazione comunale, giornalisti, aziende, sbirri, banche, agenzie immobiliari... tante teste di una stessa idra.

...

Madrid [Spagna]: Attaccati uffici di agenzie immobiliari (17/04/2018) [it]

Nella notte del 17 aprile sono stati distrutti con martello i vetri di due agenzie immobiliari nel quartiere di Tetuán. Sulle facciate sono state lasciate messaggi “Speculatori” e “Le case sono di chi le abita” con una A cerchiata.

La stigmatizzazione e il baccano mediatico erano solo la prima parte e un precedente perfetto per riempire il quartiere di polizia. L’annuncio dell’imminente installazione di videosorveglianza nella zona di Alvarado sembra essere un modo perfetto per rafforzare le vessazioni della polizia, in aumento da più di un anno.

...

Madrid [Spagna]: Incendiato bancomat in solidarietà con la compagna anarchica condannata in Germania per l’esproprio di una banca (11/04/2018) [it]

Il 13 aprile si compie il secondo anno di detenzione della compagna anarchica Lisa, arrestata in un’operazione di polizia coordinata dai mossos d’esquadra [polizia catalana, ndt] e dalla polizia tedesca. La compagna da allora è stata detenuta in diverse prigioni spagnole e tedesche (dove si trova tuttora). Recentemente la compagna è stata condannata da un tribunale tedesco a 7 anni di carcere, accusata di aver espropriato una banca ad Aquisgrana (Germania).

Nella mattina dell’11 aprile è stato incendiato un bancomat di Bankia in vallekas (Madrid), in via Carlos Martín Álvarez, e sono state lasciate delle scritte di solidarietà con la compagna.

...

Barcellona [Spagna]: Attacco esplosivo contro concessionario Mercedes (01/04/2018) [it]

Nella notte tra il 31 marzo e il 1° aprile, a mezzanotte, abbiamo collocato un ordigno artigianale, composto da due bombole di gas con 100 grammi di polvere da sparo come detonatore, nel concessionario della Mercedes in via Augusta 238.
Non sentiamo il bisogno di giustificare un attacco al concessionario Mercedes nel quartiere elegante di Barcellona.

Nonostante l’isteria del controllo antiterrorismo, l’attacco è possibile. Con i mezzi che ognuno ha a propria disposizione, sapendo che ogni azione conta e che tutti noi siamo indispensabili.

...

[Spagna] Il contesto della solidarietà [it]

Il termine solidarietà fa riferimento ad un concetto molto ampio, che può essere applicato a diversi ambiti della vita e della lotta anarchica (i quali dovrebbero essere la stessa cosa, ma non sempre lo sono) e con diverse interpretazioni. Per restringere un po’ le analisi andremo qui a riferirci alla solidarietà in situazioni di repressione, nel contesto del regno di Spagna, cercando di esaminare diversi significati del termine e come vengono messi in pratica nella suddetta area geografica e politica.

...

Spagna: Nuova pubblicazione anarchica “Infamia” (03/2018) [it]

Nuova pubblicazione anarchica di Madrid. Grautita.
Potete scaricarla cliccando qui.
Riportiamo qui l’editoriale.
Per ordini e altri contatti scrivere a: publicacioninfamia@autistici.org


Nell’epoca dell’antica Roma l’infamia significava la riduzione dell’onore del cittadino. Si veniva colpiti per aver commesso un atto vergognoso o vile, a seguito del quale il censore discreditava la persona inserendola nella categoria di infame. In questo modo la persona colpita non poteva accedere alle cariche pubbliche, né votare alle elezioni, e questo limitava le sue facoltà sociali e giuridiche.

...