p-f-parigi-francia-incendio-solidale-it-1.jpg

Una persona in prigione a Limoges, due in libertà vigilata ad Ambert, numerose pressioni, delle perquise (l’ultima a Grenoble ad agosto). Sbirri e giudici cercano di mettere le mani sulle persone che credono responsabili di qualche azione diretta.
Per quanto ci riguarda, pensiamo semplicemente che quando dei/le sovversivi/e sono nel mirino dello Stato, tocca anche agli altri, a noi, agire, non guardare altrove, far vedere che non sono soli/e, che la repressione non ci fermerà.
Nella notte di martedì 11 abbiamo incendiato 2 furgoni e un veicolo del Comune di Parigi, in rue Coriolis (12° arrondissement).

Un abbraccio a Krème (a proposito, ci piacciono gli incendiari!)
Solidarietà anche con le persone accusate nel processo Scripta Manent in Italia.

Pyr et Omanes


(tradotto da guerresociale)