k-u-kiev-ucrania-incendiata-macchina-di-lusso-07-2-1.png

Alle due di notte incendiata una lussuosa Land Rover Range Rover Evoque tre-porte.

La macchina stava sul parcheggio sorvegliato nel cortile di un condominio a nove piani in via Olevskaya, 3 – B, area residenziale Novobylici, nella città di Kiev. Come risultato dell’incendio, la macchina è bruciata completamente.

“Rivendichiamo l’incendio di una macchina costosa nei sobborghi della città. Questa azione è stata eseguita intenzionalmente, dato che disprezziamo la merda benestante.

Camminando attraverso il quartiere di Novobelichi si possono vedere un sacco di senzatetto, e persone povere che vivono in vecchi e scadenti edifici a piani numerosi. Le loro pensioni e i guadagni mensili bastano solo a sfamarli, a comprare le cose necessarie, pagare le bollette. Con questi redditi è impossibile a risparmiare per una macchina neanche di dieci mila dollari, figuriamoci per trenta o più.

Ma, tra la povertà di massa esiste anche una chiaramente distinguibile classe di cittadini benestanti. Loro hanno belle case, redditi alti e sciccose macchine a tre-porte. Per loro andare in metro è ripugnante, e i decadenti autobus urbani non li sono familiari. Loro fieramente sfoggiano il propri benessere e la superiorità sociale. Non vogliono sapere come vivono i loro vicini. Pensano che si tratta di uno corso normale di cose, e come dovrebbe sempre essere.

Bene... A noi, in cambio, neanche interessa questa gente ricca. Bruceremo la loro proprietà e, se possibile, li esproprieremo. Non hanno nulla di umano e questo lo comprendiamo perfettamente.

La rivoluzione del 2014 non ha portato cambiamenti fondamentali. Oggi il presidente del paese è “l’oligarca del cioccolato”, Poroshenko. Questo è l’ultimo bastardo e ingannatore, dopo la caduta di Yanukovych. Le autorità ancora ingannano e fregano la gente, collegando i problemi di guerra con i separatisti. E contemporaneamente in certe zone della capitale non c’è acqua calda per mesi. Ovvio, questo tipo di vita non è familiare al presidente, ai ministri e deputati.

Gli anarchici hanno tanto lavoro da fare. Davanti ci attende una lotta pericolosa e senza compromessi. Quindi, trova armi, resisti. Ci sarà la rivoluzione sociale!

Cogliendo questa opportunità, esprimiamo calorose parole di solidarietà con i nostri compagni che hanno recentemente incendiato il concessionario Porsche ad Amburgo, bruciato un veicolo del corpo diplomatico, e in generale hanno cercato di sollevare l’inferno durante il vertice G20.

Ancora qualche parola su questo incendio.

Il guardiano del parcheggio si è dimostrato di essere una persona alquanto normale. Invece di sorvegliare le costose macchine dei cittadini corrotti, lui ha preso una posizione orizzontale, girandosi verso il computer portatile – semplicemente riposando.

Nostre lodi a tali guardie.

Per mandare questa macchina all’inferno avevamo bisogno solo di un litro e mezzo di miscela combustibile (napalm). L’abbiamo versato tra il cofano del motore e il parabrezza. La miscela è stata incendiata con un accendino.”

Sul sito ufficiale del “Servizio Statale di Ucraina per le Situazioni Emergenti a Kiev” c’è scritto che la chiamata è arrivata alle 2:01, ma il fuoco è stato spento appena alle 2:50.

Gruppo anarchico “Vendetta di Marusya Nikiforova” / FAI