Bloomington [Indiana/USA]: Sabotaggio in ricordo di Lambros Foundas (03/2017) [it]

Alcune sere fa abbiamo sabotato circa 50 parchimetri inserendo della colla nelle serrature, nelle fessure per monete e nei lettori di schede. Si è trattato di un atto semplice che non richiedeva nessuna capacità particolare. Trova un po’ di colla, copriti la faccia, aguzza la vista sugli sbirri o cittadini fedeli e agisci.
Questi parchimetri sono stati presi di mira perché finanziano il Dipartimento di Polizia di Bloomington, e perché costringono le persone a pagare per stare in centro città. Odiamo la polizia, e odiamo la gentrificazione e la società classista, perciò abbiamo scelto di attaccarli.
Abbiamo agito come un gesto di memoria combattiva per Lambros Foundas, anarchico di Lotta Rivoluzionaria ucciso dalle forze dello Stato greco il 10 marzo 2010. Il nostro ricordo non è un lutto passivo o martirio, ma una lotta attiva contro lo Stato, il capitale e il dominio in tutte le sue forme. Le fiamme della vita di Lambros ci scaldavano mentre camminavamo attraverso la notte invernale, e porteremo questa fiamma con noi, in tutti i momenti delle nostre vite, vissute in guerra con questa società di schiavi e padroni.
Inviamo forza a tutti i combattenti anarchici detenuti nelle galere dello Stato greco.
Inviamo solidarietà a tutti coloro che stanno affrontando gli ultimi attacchi contro gli squatter, contro gli anarchici e i rifugiati: ci ispira il vostro rifiuto di non rimanere paralizzati.

Per Lambros
Viva l’anarchia


BLOOMINGTON [INDIANA/SAD]: SABOTAŽA U SJEĆANJE NA LAMBROSA FOUNDASA (03.2017.)
Prije par noći sabotirali smo oko 50 parkirnih automata, tako što smo zaljepili brave, otvore za kovanice i čitače kartica. Radi se o jednom jednostavnom djelu koje ne zahtjeva posebne vještine. Nabaviš malo ljepila, pokriješ si lice, izoštriš pogled na pandure ili poslušne građane, i djeluješ.
Odabrali smo te parkirne automate kao mete zato što financiraju Policijsku upravu Bloomingtona, i zato što
...

In ricordo del compagno Lambros Foundas (10/03/2017) [it]

Non esiteremo a parlare di Lambros Foundas, nonostante la stretta asfissiante che la repressione statale cerca di creare.
E’ difficile accettare che non vedremo mai più il compagno Lambros Foundas.
Le vibrazioni della sua attività sociale e individuale, la costante coerenza e la continuità di coscienza, il modo di vita, la solidarietà sociale, le lotte collettive e l’azione multiforme lo rendevano sempre pericoloso per ogni autorità e lo Stato. Un nemico pericoloso dello Stato e di ogni meccanismo dominatore, un individuo con passione per la libertà, che pervadeva il pensiero di ognuno vicino a lui, un amico di cuore per coloro che lottavano insieme a lui. Dissolveva con la profondità di pensiero e di approccio le illusioni e le auto-delusioni. Camminare insieme al compagno e amico Lambros rappresentava un processo di anarchia e libertà, un processo di profondo sapere umano e di libertà.
Perché non sono mai riusciti a “colpirlo nella mente”. La sua sensibilità per ogni persona che necessitava la solidarietà assumeva una dimensione di atteggiamento quotidiano, di modo di vita, di rivolta, di un attacco dinamico contro lo Stato, contro le relazioni imposte e le relazioni di sfruttamento tra persone.
Esistono persone
...

ATENA [GRČKA]: ZAPALJENA POLICIJSKA STANICA U SJEĆANJE NA LAMBROSA FOUNDASA (24.03.2016.) [hr]


"Postoje uzvišeni trenuci Čovjeka, trenuci otvaranja.
Čovjek ne truli više u blatu, već se kreće u oluji prema visinama,
a uz njega i sav njegov život..." Nikos Kazantzakis

Kao da upornost raste ovih martovskih dana. Naša upornost u negiranju da Lambros više neće dolaziti na naše tajne susrete. U negiranju da se on neće moći još jednom "baš" pojaviti, kako bi podijelio sadržaj svoje torbe i pokrenuti trenutak djelovanja. Kao da upornost raste. Oni među nama koji su krenuli u rat sa samim sobom još i dalje to čine; još i dalje palimo ono što smo zajedno zapalili; još i dalje mrzimo ono što smo zajedno mrzili.
NEKA DJELA GOVORE
24. marta 2016. upornost je ponovno progovorila... Napali smo policijsku stanicu u Pangratiju: zapalili neoznačeno policijsko vozilo, stražarnicu policije i ulazna vrata s 15 litara benzina. Bez obzira na riječi koje su policijske papige iznijele u medijima, mi smo se držali našeg početnog plana i napustili mjesto na koordinirani način.
NEPRIJATELJSTVO SE NASTAVLJA
LAMBROS ŽIVI U PLAMENU
...