f-d-francia-due-ondate-di-perquisizioni-e-tre-carc-1.jpg

Tolosa: Non ci lasceremo buttare fuori[1]

Resoconto parziale di due perquisizioni a Tolosa e di una visita non desiderata nella città della porcellana [Limoges; NdT].

6 del mattino del 27 marzo 2018, i gendarmi sbarcano in due case di Tolosa. Ci sono diverse unità: fra l’altro, le sezioni di ricerca [che esercitano la funzione di polizia giudiziaria, agendo quindi su ordine di una Procura; NdT.] di Tolosa e Limoges, con i relativi PSIG (plotoni di sorveglianza e d’intervento della Gendarmeria [un po’ i “duri” di quella branca della sbirraglia; NdT.]). Durante questa lunga mattinata, vengono presi del materiale informatico, dei taccuini, del denaro, dei telefoni, ma anche delle mutande e delle federe di cuscino, per i rilievi del DNA. Soprattutto, due persone vengono portate via. Dopo un breve passaggio alla gendarmeria di Balma [città della periferia di Tolosa, quest’ultima essendo invece in “zona polizia”; NdT], partenza per Limoges, dove le persone sono presentate alla giudice istruttore. Questa notifica loro che il loro arresto è prolungato fino al giorno dopo. Ogni persona verrà trattenuta in una caserma diversa, a qualche chilometro da Limoges. Nel frattempo, a Limoges, una terza persona subisce pressappoco lo stesso trattamento.

Alle persone di Tolosa viene annunciato che sono trattenute nel quadro di un’inchiesta per associazione di malfattori con lo scopo di commettere un crimine e per degradazioni, in relazione a dei fatti avvenuti nella notte dal 18 al 19 settembre 2017 a Limoges. Le due persone resteranno 36 e 38 ore in arresto, a lungo interrogate sul proprio posizionamento politico e le proprie frequentazioni. Queste due persone usciranno senza essere messe sotto accusa. La persona di Limoges è stata appena trasferita in custodia cautelare in prigione, per un anno rinnovabile. Sappiamo che altre perquisizioni ed arresti hanno avuto luogo mercoledì mattina [il 28 marzo; NdT] a Ambert [piccola città del Puy-de-Dôme; NdT] e che due persone sono state messe in detenzione preventiva per 4 mesi rinnovabili due volte. Al momento non possiamo confermare alcun legame fra questi diversi casi.

Visto quello che è stato detto, si può supporre che per molti mesi ci siano state delle intercettazioni e dei pedinamenti, nel quadro dell’istruttoria, seguita da una rogatoria per le indagini, aperta il 20 ottobre 2017 e rinnovata il 13 dicembre 2017 (13.12…ac.ab). Si può scommettere che questa sorveglianza non concerne soltanto le persone interrogate, né solo queste città.

Dietro la definizione vaga di associazione di malfattori/ici, si vede che lo Stato cerca di criminalizzare dei legami fra le persone, dei luoghi frequentati, dei modi d’organizzarsi, delle idee politiche e pratiche. Si tratta di un ventaglio molto largo che può essere costituito da una mera serie di indizi: mangiare in uno squat, utilizzare delle liste mail sicure, partecipare a delle azioni, organizzare degli incontri, fare sport insieme, comunicare, spostarsi. E perfino fare della pasta al formaggio.

È importante precisare di nuovo la nostra solidarietà e continuare a lottare, a tenere duro per sventare le strategie giudiziarie.

Tutti/e malfattori,
aderiamo all’associazione!

Aggiunta:
Nel frattempo, mentre le tre persone erano agli arresti, alcuni membri della famiglia della persona di Limoges sono stati perquisiti ed interrogati a loro volta, ad Amiens [nel nord della Francia; NdT.]

attaque.noblogs.org

Ambert: perquisizioni e arresti

Il 28 marzo, almeno tre luoghi d’abitazione, fra cui una casa occupata, sono stati perquisiti a Ambert [Puy-de-Dôme; NdT], nel quadro di un’inchiesta portata avanti dalla Procura di Clermont-Ferrand a proposito di distruzioni compiute in banda organizzata.

Durante le perquise, sono stati presi computer, chiavi USB, rubriche telefoniche, spazzolini da denti [per estrarne dei campioni di DNA; NdT], documenti con indirizzi, lettere, buste, diversi fogli manoscritti, etc.

Due persone sono state messe in detenzione preventiva per 4 mesi (rinnovabili due volte).

attaque.noblogs.org
attaque.noblogs.org


(tradotto da guerresociale)

[1] NdT: gioco di parole fra Limoges et limoger, che in slang significa “licenziare”.