c-f-clermont-ferrand-francia-attacco-incendiario-i-1.jpg

Qualche scintilla nella notte


non stavo molto bene in questo ultimo periodo

e in più sentivo la rabbia in merito a questo processo sulla sbirromobile

queste due cose hanno risvegliato in me la necessità di attaccare

così, questa notte (tra 22 e 23 settembre) sono entrato in un parcheggio di veicoli comunali di Clermont, e ho incendiato un camion che si trovava là

non mi andava molto di cercare un senso, è stato il primo bersaglio che mi è capitato sottomano e che mi pareva fattibile in termine di rischi

avevo solo bisogno che l’oscurità mi copra un po’, nella rivolta contro questo mondo


ora che è stato fatto, invio qualche scintilla per scaldare il cuore di coloro che affrontano le conseguenze dell’incendio della macchina di sbirri, il 18 maggio

particolarmente a chi rimane convinto che questa atto aveva un senso e che utilizza questa convinzione per mantenere un’atteggiamento dignitoso di fronte alla giustizia

senza tregue e senza rimorsi

un vecchio sogno che morde