f-l-francia-l-ultimo-detenuto-del-caso-del-quai-de-1.png

Ieri, sabato 26 gennaio, l’ultima parsona detenuta per l’incendio della macchina della polizia di Quai de Valmy [Parigi; NdT] nel maggio 2016 è uscita dalla casa circondariale di Meaux.

Dopo quasi due anni di prigione [il compagno era stato arrestato il 7 febbraio 2017; NdT] ha potuto ritrovare i suoi amici, ma deve sempre rendere dei conti alla Giustizia.

I numerosi messaggi di solidarietà dimostrano che la repressione non frena la rivolta contro questo mondo d’autorità!

Finché ci saranno giudici, sbirri e secondini…

[…]


Nota di Attaque: in questo felice momento, non dimentichiamo però che Joachim, accusato di aver gettato il fumogeno [che ha incendiato la macchina – gli altri sono accusati a vario titolo di averla danneggiata; NdT] e condannato a 7 anni, è ancora latitante. Coraggio!


(tradotto da guerresociale)