a-f-albi-francia-atto-di-creazione-di-f-u-m-i-e-r-1.jpg

Fronte Unito di Movimenti Insurrezionalisiti delle Aree Rurali [F.U.M.I.E.R./letamaio ndt]

17 settembre, Albi, capitale del crimine, perché il crimine paga.

Due membri del FUMIER, che volevano scambiarsi via Whatsapp foto di gattini che ridono, si trovarono improvvisamente senza rete! Avevano già sentito della partecipazione di Orange [compagnia di telecomunicazioni, ndt] al mondo capitalista alquanto egemonico e un po’ sull’orlo... Quindi, questo problema della rete è stato veramente la goccia che ha fatto traboccare il vaso...

Senza perdere tempo, si mandano un fax, e decidono di ritrovarsi la stessa notte con della diavolina (bio), in piazza Vigan.

Furiosi, partono in fretta in direzione degli uffici di Orange per esporre un reclamo, e là si offre loro una serie di veicoli dei quell’azienda.

Senza perdere tempo, ben cinque di essi presero subito fuoco! In effetti, il segretario generale e il suo vice-sindaco, sempre molto arrabbiato, avevano collocato diversi accendifuoco sotto le ruote anteriori.

Quella notte il capitalismo ha singhiozzato di paura, tremando d’angoscia, davanti all’improvvisa nascita del Fronte Unito di Movimenti Insurrezionalisti delle Aree Rurali!

Il segretario generale, per mano del suo vicesindanco, vi invita a creare, anche voi, delle sezioni locali del LETAMAIO [FUMIER, ndt]. Perché siamo tutti e tutte dei LETAMAI, e che il LETAMAIO è dappertutto.

Il L.E.T.A.M.A.I.O.

P.S.: Eravamo un po’ arrabbiati, ma questo andrà di male in peggio, sappiatelo!

Segretariato generale


(tradotto da anarhija.info & guerresociale)