g-a-grecia-aggiornamento-sui-compagni-anarchici-k-1.png

Il ministero della giustizia in buona cooperazione con l’antiterrorismo sta portando avanti una pesante guerra di nervi contro i nostri compagni. Oggi i compagni K. Sakkas e G. Dimitrakis sono stati trasferiti, rispettivamente, dal Quartier generale di polizia al carcere di Nigrita Serres e al carcere di Komotini (Grecia settentrionale), che si trovano tanti chilometri di distanza dai loro luoghi di abitazione, che rende i contatti con i familiari e visitatori ancora più difficili.

Inoltre, quando è arrivato a Komotini (a mezzogiorno), il compagno Giannis Dimitrakis è stato messo in cella di isolamento, inizialmente senza alcuna motivazione, e solo più tardi lui e il suo avvocato hanno ricevuto la “spiegazione” che il carcere è pieno di detenuti e perciò non c’è spazio nella sezione!

Il compagno ha dichiarato che non trascorrerà la notte nella cella di punizione, e per forzarlo a far ciò dovranno usare su la violenza su di lui.

Noi, da parte nostra, non staremo seduti con le braccia incrociate, aspettando che la direzione del carcere di Komotini faccia l’ovvio.

TRASFERIMENTO IMMEDIATO DEL COMPAGNO DALL’ISOLAMENTO NELLA SEZIONE DI CELLE NORMALI
NESSUNO RIMARRÀ SOLO NELLE MANI DELLO STATO
LA SOLIDARIETÀ È LA NOSTRA ARMA!