a-g-atene-grecia-attaccate-casa-e-macchina-del-dir-1.jpg

“Il simpatico sig. Tasos” è stato per anni con il movimento. Con il “da basso”. Con le assemblee popolari. Con il movimento “Non pagherò”.

Il sig. Tasos è un combattente. Il sig. Tasos è con SYRIZA.

I nostri occhi hanno visto abbastanza in questi due anni. Abbiamo visto i membri del PASOK [partito socialdemocratico, n.d.t.] ri-battezzarsi in forma SYRIZA e riprendere l’amministrazione dal punto dove l’avevano lasciata. Niente di cui stupirsi.

Seguendo questa tendenza, l’intera casta del “simpatico sig. Tasos” ha saltato sul carro del vincitore. Ammaliata dalla poltrona dirigente. Diventando il personale politico dell’attacco più sfrenato che il governo più spudorato dell’ultimo decennio ha messo in scena. Un attacco contro la classe di coloro che, giorno dopo giorno sempre di più, non hanno più nulla da perdere.

Tasos Tastanis detiene un ruolo primario in questi affari (come direttore dell’azienda di trasporto pubblico). Perché anche spostarsi all’interno della metropoli deve essere sotto controllo totale. Perché le telecamere devono essere installate anche fuori dai vagoni della metro, ed è la T.T. che le installa. Perché devono fare rapporto su ogni nostro movimento con le tessere elettroniche e e gli ingressi controllati, e la T.T. è quella che organizza tutto. Perché tutte le persone che si rifiutano di pagare il trasporto, o per necessità o per scelta, devono essere represse, sotto il generale trasferimento di lavoro salariato e consumismo. La T.T. è quella che sguinzaglia l’unità mista di sbirri e controllori di biglietti, multando e maltrattando i passeggeri.

Il nostro personale “perché” è che dobbiamo opporre resistenza, organizzarci, agire. Abbiamo un mucchio di lavoro davanti a noi. I nostri martelli hanno da sfasciare molti sistemi di controllo agli ingressi e molte mani dei controllori di biglietti. Questo non è una minaccia vuota. Conosciamo le vostre abitazioni. Conosciamo le vostre facce. E prendiamo di mira soprattutto le persone come Tastanis. Questo non è una minaccia vuota. In casa, in via Libys, ad Ano Glyfada, è meglio essere attenti quando si esce. La prossima volta saremo là per te.

COLPIRE I CONTROLLORI DI BIGLIETTI E I LORO CAPI

SMANTELLARE I SISTEMI DI CONTROLLO

TRASPORTO LIBERO PER TUTTI