i-o-italia-operazione-panico-novita-dall-udienza-d-1.jpg

Oggi c’è stata l’udienza sulle consulenze della difesa. Hanno deposto i consulenti di medicina legale, l’esplosivista, e di nuovo la genetista dell’accusa, con contraddittorio della difesa. Per non annoiare non verrà scritto un riassunto dettagliato, ma in sostanza è andata piuttosto bene, l’accusa non sembra aver fatto una gran figura. In conclusione, il collegio di giudici ha deciso di disporre le perizie con i suoi periti “super partes”, sia rispetto alla genetica forense (probabilmente verrà prelevato il dna di Ghespe, ancora finora mai analizzato), sia alla biologia statistica (viste le perplessità emerse in merito all’analisi statistica di dati che non dovrebbero essere validi a fini probatori) sia in merito alla perizia medico-legale. Quindi le udienze sono state riprogrammate così:

14 marzo – incarico ufficiale dei periti di tribunale/accusa/difesa
4 aprile – esame dei periti; deposizione dell’accusa sulle intercettazioni ambientali (che ancora devono essere depositate)
11 aprile – arringa dell’accusa/parti civili
12 e 18 aprile – arringhe della difesa

Le date delle repliche e della sentenza verranno fissate probabilmente più avanti.