Cile: Progetto Nemesi – Attacco esplosivo-incendiario contro la Confederazione nazionale dei proprietari di camion (25/07/2017) [it]

Progetto Nemesi ATTO V
Nella notte di 25 luglio abbiamo attaccato con un ordigno esplosivo/incendiario l’edificio appartenente alla Confederazione Nazionale dei Proprietari di Camion, situato in via Almirante Barroso nel centro di Santiago.
La Confederazione Nazionale dei Proprietari di Camion del Cile rappresenta un anello strutturale nella catena di dominio e sfruttamento, svolgendo una parte attiva nel trasporto merci e nel saccheggio ambientale sul territorio cileno e in Wallmapu. Sono uno dei maggiori beneficiari del progetto IIRSA, che tra suoi obiettivi include anche il “miglioramento” delle infrastrutture stradali per trasporto merci nei paesi del Sud latinoamericano, e in prima linea nella collaborazione con lo Stato cileno nel tentativo di intensificare la repressione e il numero degli sbirri nel territorio Mapuche, e di fermare, senza successo, l’incendio dei camion, parte della sovversione autonoma Mapuche nella difesa del proprio territorio ancestrale.
Il nostro dispositivo ha funzionato perfettamente, danneggiando l’entrata dell’edificio. Anche se non è stato riportato dalla stampa, loro sanno che un attacco ha colpito l’entrata del loro covo, mentre noi sappiamo che la pericolosità dell’attacco anarchico non può essere misurata né dalla copertura mediatica né dai flash della stampa.
Speriamo che
...

Monaco [Germania]: Sabotaggio incendiario della rete ferroviaria di aziende militari (12/07/2017) [it]

Tra Allach e Unterföhring c’è una sezione centrale ferroviaria per aziende militari, i loro fornitori e altre aziende capitaliste. La rete ferroviaria viene utilizzata esclusivamente per trasporto di metalli, macchine e veicoli commerciali. Krauss-Mafei, MAN, MTU, BMW, Linde AG e Euro Industry Park, tutte possiedono diretti collegamenti qui.
Così, nella notte tra 11 e 12 luglio abbiamo collocato ordigni incendiari sulle due sezioni dove passano i cavi (i cavi passano sotto i passaggi paralleli ai binari). Per aumentare la resa incendiaria, abbiamo messo lunghi chiodi nelle bottiglie di plastica riempite di benzina. Gli ordigni sono stati accesi con stelline pirotecniche applicate all’esterno.
Sabotare la logistica e l’infrastruttura di sfruttamento e dominio

Santiago [Cile]: Attacco incendiario anti-elettorale (30/06/2017) [it]

Nella mattina di 3 giugno 2017, tre passeggeri sono saliti sull’autobus I-10 della Transantiago, alla prima fermata. Quando l’autobus è arrivato all’incrocio del viale 5 Aprile e Yelcho, nel quartiere di Villa Francia, uno dei passeggeri si è avvicinato al conducente, e puntandogli la pistola l’ha obbligato a scendere, mentre gli incapucciati sulla strada bloccavano il veicolo.
Il conducende dichiarò più tardi alla stampa e alla polizia: “Ero nervoso, ho fermato... mi hanno detto di fermarmi nel viale 5 Aprile. Quando la porta si è aperta, altri tre passeggeri sono scesi dall’autobus, uno di loro aveva una pistola e un contenitore di benzina. Poi hanno dato fuoco all’autobus”.
Infine, sia il conducente che i passegeri rimasti sono stati obbligati a scendere, illesi, mentre l’autobus della Tranantiago veniva completamente bruciato dagli incapucciati, che hanno lasciato
...

Germania: Attacchi incendiari coordinati contro “il sistema nervoso centrale del capitalismo” (06/2017) [it]

Gli sbirri tedeschi stanno indagando una serie di attacchi incendiari che hanno paralizzato parti della rete ferroviaria in tutto il paese. Gli incendi notturni nelle cabine segnaletiche e nei cavidotti hanno provocati enormi ritardi sulle linee ferroviarie per e da Berlino, Amburgo, Colonia, Dortmund, Lipsia, Brema e Bad Bevensen, causati da “ordigni esplosivi e incendiari non-convenzionali”.
In un comunicato postato su Indymedia lunedì mattina (19 giugno), un gruppo di nome “Shut Down G20” ha rivendicato questi attacchi, descrivendoli come “un attacco contro il sistema nervoso centrale del capitalismo”.
Le massicce proteste e i giorni di azione diretta coordinata sono
...

Atene [Grecia]: Incendiati 3 filobus in centro-città (19/12/2016) [it]

Nella notte di lunedì 19 dicembre 2016, un gruppo di compagni ha deciso di scaldare un po’ l’inverno cittadino dando fuoco all’apatia e alla pace sociale.
Con solo 5 litri di materiale infiammabile e disprezzo infinito verso tutto il Potere siamo scesi in via Patission, fermato i filobus di passaggio, e dopo aver fatto scendere tutti i passeggeri e i conducenti abbiamo incendiato i mezzi.
Tre filobus bruciati, uno per ogni custodia cautelare imposta agli arrestati durante gli scontri del 6 dicembre 2016 ad Atene.
Forza al detenuto anarchico (membro CCF) Panagiotis Argirou, recentemente condannato dallo Stato ad altri 7 anni di carcere, questa volta per tentato incendio di un autobus nel 2009.
Fuoco alle macchine e alla civiltà!


Atena [Grčka]: Zapaljena 3 trolejbusa u središtu grada (19.12.2016.)
U ponedjeljak noć 19. decembra 2016. jedna grupa drugova odlučila je da malo zagrije gradsku zimu zapalivši društveni mir i apatiju.
Uz samo 5 litara zapaljivog materijala i beskrajni prezir prema čitavoj Moći sišli smo u ulicu Patission, zaustavili trolejbuse u prolazu i, nakon što smo natjerali putnike i šofere da siđu zapalili prijevoz.
Tri zapaljena trolejbusa, po jedan za svaki pritvor koji je nametnut uhapšenima u noći sukoba 6. decembra 2016. u Ateni.
Snage anarhističkom zatvoreniku (članu ZVĆ) Panagiotisu Argirou, kojeg je nedavno Država osudila na dodatnih 7 godina zatvora, ovaj put za pokušaj paljenja autobusa 2009.
Zapalimo strojeve i civilizaciju!